Uso dell’auto comunale, la minoranza presenta mozione di sfiducia al sindaco

Sotto la lente dei consiglieri di Campomarino le segnalazioni di alcuni cittadini al comando della Polizia Municipale sull’utilizzo della macchina di proprietà del Comune

Una mozione di sfiducia al sindaco di Campomarino per il presunto utilizzo dell’auto di servizio per scopi privati.

E’ quanto contenuto nella richiesta di convocazione del consiglio comunale presentata dai consiglieri di minoranza Giuseppe Di Carlo, Luciano De Luca, Michele Di Stefano, Davide Giuliani e Barbara Saracino.

“Il Comune di Campomarino – si legge nella richiesta di convocazione di consiglio comunale – dispone nel proprio parco mezzi d’un’autovettura Fiat Grande Punto targata ED728XE, lo scorso 12 febbraio è pervenuta al comando di Polizia locale del Comune di Campomarino una dettagliata segnalazione relativa all’utilizzo dell’autovettura comunale Fiat Grande Punto targata ED728XE.

È opportuno che il sindaco riferisca sulle modalità con le quali il citato veicolo è utilizzato da amministratori, funzionari e dipendenti comunali”.

Sotto la lente la segnalazione che avrebbero presentato alcuni cittadini che si sarebbero lamentati dell’utilizzo per scopi privati dell’auto comunale.

Di qui la mozione di sfiducia e la richiesta di dimissioni avanzata al primo cittadino.